La filosofia Grizzetti sta dando i frutti sperati

Approvato il nuovo statuto

Forte di quasi una cinquantina di giovani leve, il Club Canottieri può guardare al futuro con un certo ottimismo, forte anche della nuova filosofia che vede un maggior coinvolgimento delle famiglie, portata dalla nuova allenatrice, Paola Grizzetti, dallo scorso mese di settembre alla guida tecnica della società.

Nel corso dell’assemblea generale ordinaria che ha visto la presenza della municipale di Lugano Cristina Zanini Barzaghi sono stati approvati i nuovi statuti sociali. Nel corso del 2015 il sodalizio remiero cittadino ha avuto modo di mettersi in bella evidenza a livello competitivo sia in patria che all’estero. Il bilancio contempla 18 medaglie d’oro, 34 d’argento e 32 di bronzo. Sottolineata anche la buona collaborazione con l’allenatrice nazionale del settore juniori e talenti, Anne-Marie Howald. Note confortanti giungono dal settore “Corsi per adulti”: ben 68 ne sono stati organizzati nell’anno in rassegna, già 22 nel corso del primo trimestre 2016. Grande importanza è stato dato al fattore “Sicurezza” sull’acqua ma anche durante gli allenamenti in palestra, grazie alla collaborazione con “Art e Fisio”. La società può contare su 4 nuovi monitori G+S: Carmine Cammarota, Elena Botti, Elie Jaumin e Rocco Bevilacqua.

Nel corso dell’assise ordinaria diretta dal presidente Gino Boila sono stati evidenziati gli obiettivi della nuova stagione, accorciata a causa dei giochi olimpici di Rio. In particolare la CT si propone di rafforzare lo spirito di gruppo, sulla scorta dei principi evocati dalla Grizzetti che dovrebbero permettere la costituzione, progressivamente, di un gruppo di atleti di alto livello che potranno difendere i colori societari sui campi di regata nazionali e all’estero.