La determinazione del nuovo Head Coach, Ian Wright

Assemblea FSSC: Andreas L. Csonka nuovo responsabile del settore competizione
La Seeparksaal di Arbon ha ospitato sabato 22 novembre la 142 assemblea generale ordinaria della Federazione Svizzera delle Società di canottaggio (FSSC). 44 i club rappresentati (su 79), a cui si aggiungono due federazioni (su 11), tra cui anche quella ticinese. Nel suo rapporto il presidente centrale Stéphane Trachsler ha tracciato un bilancio dell'attività svolta nel 2014. Dal profilo agonistico, mai come quest'anno le nostre formazioni nazionali sono saliti così frequentemente sul podio. In effetti ben 7 medaglie sono state vinte ai Campionati del mondo o d'Europa, oltre a una vittoria e un podio in occasione della tappa (la terza) lucernese della Coppa del mondo. In campo juniori, Jakob Blankenberger, grazie ad un lavoro di qualità, rappresenta una garanzia per il futuro. Segnali positivi sono dati anche dal settore femminile. "Ciliegina sulla torta – ha affermato il dirigente ginevrino. I nostri Campioni d'Europa e del mondo nel 2 senza pesi leggeri, Lucas Tramèr e Simon Niepmann, così come il 4 di coppia M U23, hanno saputo mettere in atto tutte le loro forze per conservare il titolo conquistato l'anno precedente".

Si è lavorato sodo anche nel settore amatoriale. In questo contesto spicca la prima escursione nazionale organizzata dal "Reuss" lucerna che sarà ripetuta anche nel 2015. La sicurezza sull'acqua rimane una delle maggiori preoccupazione della Federremiera. Note positive provengono dal progetto "Naturarena", volto a dare al bacino lucernese lo splendore che ben si merita e nel contempo consentirà di organizzare regate di alto valore nel pieno rispetto della natura. Come previsto, nel corso dell'anno è stata inoltrata la domanda di costruzione relativa al corpo centrale. Non appena approvata sarà dato il via ai lavori affinché possano essere portati a termine secondo i dati previsti.
L'assemblea ha preso atto ed approvati gli obiettivi per il 2015 che per quanto attiene la parte agonistica così si possono riassumere: selezione di 3 equipaggi per i GO 2016 di Rio, 5 equipaggi nei primi 10, 2 in finale A, 1 medaglia ai Campionati europei senior di Poznan, idem per quanto attiene i "mondiali" U23 di Plovdiv, 3 equipaggi nei primi 10, 2 in finale A ai Campioni del mondo U19 di Rio, 4 armi nei primi 10, 1 in finale A agli "Europei" U19 di Racice, 6 equipaggi, 4 medaglie alla Coppa della gioventù di Szeged. A tutti i citati eventi si pensa di poter qualificare una ventina di atlete/i.
È volontà del Comitato direttore promuovere, incentivare l'attività di Para-Rowing, inserendo una gara ai Campionati svizzeri nel contesto Master come pure una maggiore presenza sui media, approfittando di tutte i più moderni sistemi di comunicazione. Cambio della guardia alla testa del settore sport competitivo: lo zurighese Andreas L. Csonka (Grasshoppers) prende il posto di Heinz Schaller, in carica da 8 anni. Il lucernese mantiene comunque la carica di vice-presidente.
È stato presentato il nuovo Head Coach. Si tratta di Ian Wright, rematore e allenatore neozelandese di successo. Succede al britannico Simon Cox in carica dal 2008 con differenti compiti. Il nuovo tecnico, con brevi parole ha dichiarato di fare il possibile per non deludere le aspettative riposte in lui dal Comitato direttore. L'assemblea ha poi approvato alcune modifiche dello Statuto così come la nuova "Carta etica".
Yverdon ospiterà l'assemblea 2015, Losanna nel 2016. Per il 2017 si sono annunciate Morges e Sursee.
La President' Cup 2014, riservata alla specialità dell'otto è stata vinta dal SC Zugo che ha totalizzato 149 punti. Secondo posto per il SC Zurigo con 143 e al terzo troviamo il Grasshoppers CZ con 127. Al SC Lucerna è toccata la Challenge Ugo Fovanna (62 punti), seguono CA Vésenaz con 60 e Lausanne Sports Aviron con 54. Per il terzo anno consecutivo il Lausanne Sports Aviron si è laureata "miglior squadra del 2014". Seguono Grasshoppers e SC Zugo.