Una scommessa vinta alla grande dalla nostra società

C’era una certa apprensione alla vigilia della due giorni remiera sul nostro lago. Alla resa dei conti possiamo dire che, grazie ad una perfetta organizzazione guidata da un onnipresente presidente, affiancato da collaboratori capaci e molto attenti, tutto si è risolto nei migliori dei modi. A completare il quadro positivo non possiamo dimenticare le favorevoli condizioni ambientali del lago, soprattutto domenica, in occasione della regata degli otto, ciò che ha consentito un regolare svolgimento della manifestazione. Soddisfatti in modo particolare i giudici arbitri che si sono complimentati con il neo-collega, Carmine Cammarota che ha avuto modo di destreggiarsi agevolmente nelle sue nuove funzioni.

Il pubblico, accorso numeroso, in modo particolare nella giornata di sabato dedicata alla regata cantonale. Più di 200 le porzioni di gnocchi servite, preparate con grande professionale dallo chef Renzo, ben assecondato da fidati scudieri: Teresina, Paolo, senza naturalmente dimenticare la first lady, Sandra, sempre molto premurosa con gli avventori nell’improvvisata roulotte.

 

Per quanto riguarda i risultati, i nostri ragazzi si sono fatti onore nella regata cantonale il che ha consentito alla società di vincere anche quest’anno l’ambitissima Coppa messa in palio dalla ditta Donada, copertura tetti, lattonieri di Vezia.

Qui di seguito trovate i vincitori nelle rispettive specialità e categorie.

Singolo M U13: Joel Antonietti (SCCM); Doppio M U15: Sven Riesen, Flavio Luminati (SCCM); 4 di coppia M U17: Lugano; Doppio F U19: Chiara Cantoni, Emma Zocchi (Lugano); Singolo M U13: Cédric Baker (SCCM); Singolo F U15: Cecilia Negrinotti (Ceresio); Singolo M U19: Matteo Pagnamenta (Lugano); Doppio M U17: Luis Schulte, Matteo Veronese (Ceresio); Singolo F U23: Chiara Cantoni (Lugano); 4 di coppia M U15: Lugano; Doppio M U13: Stefan Bozic, Cédric Baker (SCCM); Singolo M U17 (prima serie): Luis Schulte (Ceresio); 2.serie: Elia Castano (Locarno); Doppio M U19 (1.serie): Ramon Nessi, Pietro Guscetti (Locarno); 2.serie: Matteo Pagnamenta, Giulio Bosco (Lugano); Doppio F U13: Sofia Schenk, Marta Maina (SCCM); Singolo M U15 (1.serie): Filippo Poretti (Ceresio); 2.serie: Lauro Buffi (Locarno); Singolo F U17: Siria Rivera (SCCM); Doppio F U15: Giorgia Pagnamenta, Eleonora Bortoluzzi (Lugano); Singolo F U19: Chiara Cantoni (Lugano); 4 di coppia M U19: Lugano; Doppio F U17: Mélanie Jaumin, Ilaria Bosco (Lugano).

Dopo una pausa di un anno, è ritornata la sempre affascinante regata sulla lunga distanza riservata agli otto di punta. Più che mai indovinata la scelta del percorso di 5500 metri in linea retta con partenza dal ponte diga di Melide e arrivo al lido cittadino. Due le “partenze”. Nella prima, quattro gli equipaggi in gara: Gavirate e FTSC nell’élite femminile, Basler RC negli U19 femminile e Basler RC nei master femminile. Il successo, com’era prevedibile, è andato alla forte formazione varesina che ha fatto segnare un tempo di tutto rispetto: 18’50”91. Staccata di 27”65 troviamo la mista della FTSC. Seguono le due formazioni basilesi: U19 a 1’12”95 e master in 21’55”80.

 

Griglia completa nella seconda gara: tre armi nella categoria U19 ed altrettanti nei master maschile. Nella prima dominio assoluto della prima formazione del RC Basilea che si è imposta nel tempo di 16’49”01. Medaglia d’argento per la nostra formazione, staccata di 24”26. A 2’44”33 troviamo la seconda formazione basilese. Il derby cantonale nei master è andato al Locarno. Pier Gennarini e compagni si sono imposti in 17’42”37. Medaglia d’argento per la mista Lugano/Ceresio/SCCM, staccata di 2”44. A oltre 27” troviamo la formazione del Gavirate.

 

Nel corso della cerimonia, il presidente ha tenuto a ringraziare tutti quanti hanno contribuito alla buona riuscita della regata, in particolare Donada SA, AIL, Avaloq, Drytech e, naturalmente, Federremo ticinese (FTSC).