Auguri, caro Olimpio

Oggi, 23 agosto, il nostro socio onorario Ing. Olimpio Pini spegne le classiche 60 candeline. Una tappa importante della vita che il festeggiato ha raggiunto in perfetta forma.

Olimpio ha avuto modo di distinguersi in svariati ambiti: sportivo, politico, militare e professionale.

In gioventù ha praticato con successo il canottaggio, soprattutto a Zurigo durante gli studi al Politecnico. Passando dall’altro lato della barricata, ha poi contribuito al successo di parecchi atleti, e fra questi troviamo anche il due volte campione nazionale di singolo Fabrizio Paltenghi. Dal 1980 al 1985 è stato pure coach dei seniori B a livello nazionale. Ha successivamente presieduto il Club Canottieri Lugano dal 1990 al 1994. In campo politico Dal 1991 al 2006 ha fatto parte del Gran Consiglio in rappresentanza del Partito Liberale Radicale, autorevole membro di diverse commissioni. In campo militare ha raggiunto il grado di colonnello di SMG. Dal 1999 al 2005 ha comandato il Reggimento 30. Ma è certamente in campo professionale che Olimpio ha avuto modo di distinguersi, succedendo a papà Luigi. Da alcuni anni è alla testa della Pini Swiss Engineers, studio che conta 200 collaboratori in Svizzera e all’estero, attiva anche sui cantieri di AlpTransit.

Caro Olimpio, una torta sola comincia a diventare troppo piccola per tutte le tue candeline. Vuol dire che raddoppieremo sia la torta che gli auguri che ti giungono dall’intera famiglia del Club Canottieri Lugano.